scoprire

Le Dolomiti

I gruppi dolomitici posti sotto tutela dall'Unesco evidenziati in verde scuro con le zone cuscinetto in verde chiaro.

Dove si trovano le Dolomiti?

 

Gettando lo sguardo dal finestrino mentre si è in volo tra Monaco di Baviera e Venezia saltano subito all’occhio, le Dolomiti, gruppi di montagne disposti vicini, ma in maniera casuale, nella parte orientale delle Alpi italiane, comprese tra le province di Belluno, Bolzano, Trento, Udine e Pordenone.

 

Queste montagne, che viste dall’alto sembrano isole di un arcipelago, si distinguono per le loro caratteristiche geologiche particolari, anche se l’estensione geografica delle Dolomiti non è basata soltanto su effettivi e peculiari caratteri geologici, affondando essa le radici nella tradizione e nella storia e coincidendo, più o meno, con l’idea comune che la gente ha oggi
delle Dolomiti.

Dolomiti dal fligher 

La Regione Dolomitica caratterizzata da cime e creste frastagliate, tra le quali si distendono note vallate, è abitata da popolazioni che parlano lingue diverse: il tedesco nella parte settentrionale e nordoccidentale, l’italiano in tutta la zona meridionale e il ladino nell’area centrale, ovvero nelle quattro valli che si dipartono dal Gruppo del Sella (Val di Fassa, Val Gardena, Val Badia e Livinallongo) e in Ampezzo. Le più note località dolomitiche sono facilmente raggiungibili anche da Venezia o da Innsbruck, dove si trovano gli aeroporti più vicini, più o meno a 2 ore e mezza di automobile.

 

Licenza Creative Commons