scoprire

Le Dolomiti

I tre piccoli ... porcini ©Werner Pescosta

Prodotti locali

 

In seguito al forte sviluppo turistico degli ultimi decenni, quasi tutti i contadini della Val Badia hanno abbandonato i campi dove si coltivavano patate, orzo, segala, frumento, grano saraceno, ma anche capucci, fave o piselli, per dedicarsi ad altre attività più redditizie, legate al turismo.

 

Sono infatti una rarità i contadini che praticano ancora l’agricoltura secondo tradizione. Ciò nonostante ci sono però ancora contadini che allevano animali per la produzione di carne, uova, latte, burro e formaggi, offerti a coloro che più ci tengono a mangiare prodotti genuini, negli agriturismo o nelle malghe, ma anche in alcune strutture casalinghe o alberghiere bene organizzate.

Granëtes
Inoltre anche gli apicoltori producono miele di montagna di ottima qualità, che si può trovare in diversi negozi della valle o presso i produttori stessi. Qualcuno si diletta poi a preparare grappe, utilizzando piante e radici di montagna, che hanno un sapore ottimo e spesso facilitano la digestione.


In occasione dei “mercatini dei contadini” si possono trovare anche tisane alle erbe preparate dalle contadine o dalle casalinghe, oppure marmellate speciali di mirtilli, lamponi o fragole raccolte nei boschi, o anche funghi, soprattutto finferli e porcini. 

 

Res cöci

 

 

Licenza Creative Commons