Trail running
Alta Via 1

Da rifugio a rifugio sull'Alta Via #1 delle Dolomiti

Date

08.07 - 15.07
26.08 - 02.09

Notti

7

Difficoltà

Calendario disponibilità

Descrizione

In 5 tappe percorrerai di corsa o con passo veloce 87 chilometri con oltre 6.000 m di dislivello sull’Alta Via #1 delle Dolomiti.

 

Si parte dal rinomato lago di Braies per arrivare di corsa al Passo Duran.
Un esperta locale Holimites ti accompagnerà durante tutto il tour.

I tuoi bagagli saranno trasportati ogni giorno al luogo di arrivo della tappa successiva: così potrai percorrere i sentieri più belli dell’Alta Via #1 delle Dolomiti con il minimo peso sulle spalle.


Durata 7 notti

Difficoltà °°°°

Programma

Arrivo in Alta Badia: ritrovo in albergo a Badia e presentazione del programma con un esperto locale Holimites. Cena e pernottamento in hotel.

 

1° giorno: corsa di riscaldamento.
Corsa di riscaldamento alla scoperta dei trail panoramici dell’Alta Badia. Cena e pernottamento in hotel.


2° giorno: ca. 9,5 km / +980 m; -320 m di dislivello.
Transfer all’idillico Lago di Braies, dove parte il sentiero verso la Forcella Sora Forno. Raggiunta la forcella corriamo lungo i prati montani del Parco Naturale del Sennes fino ad arrivare al rifugio. Cena e pernottamento in rifugio.

3° giorno: ca. 22,5 km / +1.600 m; -1.050 m di dislivello.

Lasciamo l’alpe di Sennes alle nostre spalle e proseguiamo verso sud attraversando il regno del Fanes. Saliamo verso la Forcella del Lago da dove si ammira un bellissimo scorcio del lago Lagazuoi. Dal lago ricomincia la salita verso il Lagazuoi, uno dei luoghi più panoramici, che offre una terrazza unica sulle Dolomiti. Cena e pernottamento in rifugio.

4° giorno: ca. 11,5 km / +500 m; -1.100 m di dislivello.
L’area del Lagazuoi è simbolo della Prima Guerra Mondiale. Corriamo tra forti e trincee fino all’area delle 5 Torri per poi proseguire fino all’Averau/Giau. Cena e pernottamento in rifugio.

5° giorno: ca. 23 km / +1.400 m; -1.400 m di dislivello.
Correndo ai piedi delle imponenti pareti verticali dei Lastoi di Formin e del Becco di Mezzodì raggiungiamo il Passo Staulanza. Da qui inizia la salita verso il bellissimo Lago Coldai nel gruppo del Civetta e proseguendo per la Forcella di Col Rean raggiungiamo infine il rifugio. Cena e pernottamento in rifugio.

6° giorno: ca. 16,5 km / +1.050 m; -1.700 m di dislivello.
Dal gruppo del Civetta, con una vista incantevole sul lago di Alleghe, attraversiamo le dolomiti di Zoldo fino al Passo Duran, dove ci aspetterà il pulmino che ci riporta a Badia. Cena e pernottamento in albergo a Badia.

7° giorno: Partenza.

Dettagli

Quali sono i vantaggi che offre on tour guidato, ovvero con accompagnatore locale?

  • l’accompagnatore locale oltre che conoscere i sentieri come il palmo delle sue mani, è anche ben informato sulle montagne, la fauna e flora, così come le tradizioni del mondo dolomitico. Senti già la chiamata dei personaggi dalle leggende dei Fanis?
  • il tour viene arricchito da tante esperienze professionali ed informazioni. Storie e racconti, così come tanti consigli della gente del posto. Da persone che sono nate e cresciute qui e che hanno molto più da raccontare di un libro guida.
  • anche il trasferimento dei bagagli da rifugio a rifugio è un vantaggio. Basterà portarti lo zainetto con le cose necessarie per la giornata, la tua valigia ti aspetterà nel prossimo rifugio.
  • oltre alla colazione e la cena, è incluso anche il pranzo. Naturalmente anche qui, il vostro accompagnatore saprà dove trovare i canederli più buoni, la pasta al dente e la torta più soffice.
  • il tempo, o meglio il brutto tempo, in montagna è imprevedibile. Anche in questo campo, i nostri accompagnatori sono degli specialisti, in quanto hanno tanta esperienza. In caso di temporali, pioggia o neve (eh già, anche ad agosto capita di trovarsi in una bufera di neve) sanno come gestire la situazione.
  • il calcolo del tempo di camminata. Camminando in autonomia, spesso è difficile mantenere sempre lo stesso ritmo e quindi di calcolare la durata di cammino. I nostri accompagnatori sanno esattamente qual’è il momento giusto per fare una pausa e caricare energia con una barretta di cioccolato.
  • la compagnia: le persone che si incontrano sui tour guidati hanno sempre un obiettivo in comune: quello di godersi la natura facendo sport. Anche l’amicizia tra i nostri accompagnatori ed i gestori dei rifugi può rivelarsi un grande vantaggio (basta dire una parola: grappa!)

 



TOUR ACCOMPAGNATI 2022

  • 08 luglio - 15 luglio
  • 26 agosto - 02 settembre



TRA AMICI – TOUR ESCLUSIVO:

Vuoi riservare in esclusiva per te ed il tuo gruppo di amici uno qualsiasi dei nostri tour guidati? Scegli il tour che fa al caso tuo, contattaci e segnalaci quanti siete. Ti manderemo un preventivo personalizzato in base alla tua richiesta.

ARRIVO:

Holimites ti aiuterà a pianificare l‘arrivo e la partenza. Insieme a te troveremo la soluzione di viaggio più semplice e ti aiuteremo con l‘acquisto dei biglietti del treno o autobus, la prenotazione dell‘auto a noleggio oppure di un shuttle privato.

Qui troverai maggiori informazioni riguardo alle varie possibilità di viaggio per raggiungere le Dolomiti.

Consigliamo di arrivare uno/due giorni prima della partenza dei tour, in modo che il corpo si possa acclimatare ed abituare all'altitudine.


IL PREZZO COMPRENDE

  • Prenotazione in tutti i rifugi/alberghi

  • Pernottamento con mezza pensione (colazione + cena)
  • Briefing del percorso con un esperto locale
  • Accompagnatore locale durante il tour
  • Pranzi nei rifugi (primo o secondo a scelta)
  • Transfer bagagli da rifugio a rifugio
  • Transfer al Lago di Braies

IL PREZZO NON COMPRENDE

  • Le bevande e quanto non indicato alla voce “il prezzo comprende”
  • Polizza a copertura delle penali per eventuale annullamento del viaggio

 

SUPPLEMENTI

  • Giornate supplementari: da € 85,00 a persona e notte

  • Camera singola: € 100,00 (disponibile sono negli hotel, non nei rifugi)
  • Media stagione (agosto fino a metà settembre): € 75,00 a persona
  • Alta stagione (luglio): € 115,00 a persona

Domande frequenti

Cos’è il Trail Running?
Più che una  disciplina il Trail Running è una filosofia. Significa correre in mezzo alla natura per medie o lunghe distanze. Con il trail running si aprono nuovi orizzonti che permettono di vivere qualche giorno lontano dai rumori ed assaporando il gusto dell’avventura.


Si corre di continuo?
Ogni partecipante può percorrere le singole tappe al proprio passo, correndo nei tratti più adeguati e camminando in quelli più difficili.
La partecipazione ad un trail running richiede una certa preparazione e resistenza fisica. Se la mancata preparazione fisica dovessi interferire con il ritmo e la dinamica del gruppo e il partecipante dimostra grandi difficoltà a terminare le tappe, l'accompagnatore potrà valutare se ha senso proseguire oppure meno. Le alternative in questo caso sono:
a) possibilità di raggiungere il prossimo rifugio con il pulmino che fa il transfer bagagli.
b) scendere in paese e intraprendere delle escursioni giornaliere.
Dopo anni di esperienza possiamo elencarti una piccola statistica di quanto solitamente viene percorso correndo:
se concludi una maratona in meno di 3 ore, sarai in grado di percorrere ca. il 75% di ogni tappa;
3-3,5 ore ca. il 60%
3,5-4,5 ore ca. il 50%

 

È utile essere allenati?
È  consigliabile in quanto gambe indurite, calli o vesciche ai piedi già dopo la prima tappa potrebbero rovinarti tutta la settimana. Per chi vuole percorrere le tappe di corsa in perfetto stile Trail Running consigliamo allenamenti di 10-15 km su percorsi non asfaltati.

 

Sono ben allenato e voglio effettuare le tappe tutte di corsa, il percorso è segnalato?
Ogni sera il vostro accompagnatore effettuerà un briefing e ti indicherà il percorso della tappa successiva, indicando i punti di ritrovo dove ogni componente del gruppo dovrà aspettare al resto del gruppo. Tutta l’Alta Via 1 è marcata dal caratteristico simbolo.


L’Alta Via 1 arriva fino a Belluno, perchè ci fermiamo al Passo Duran?
Perché per il tratto dal Passo Duran a Belluno non riusciamo a garantire il trasferimento dei bagagli nei vari rifugi e perché il tratto finale prevede una via Ferrata. Su richiesta specifica di un gruppo di persone possiamo anche organizzare tale ultimo tratto del percorso originale.

Se invece preferisci percorrere l'Alta Via #1 originale, ti consigliamo il nostro programma di Trekking sull'Alta Via 1 delle Dolomiti.

 

Quale è l’abbigliamento consigliato?
Durante il Trail Running consigliamo sempre di portare con sé appresso un piccolo zaino con indumenti di ricambio, giacca a vento, guanti e berretto invernale. Anche se la mattina le condizioni meteo sembrano buone, possono variare nel giro di poche ore. Consigliamo anche di preparare dell’abbigliamento pesante nella borsa che vi verrà portata da rifugio a rifugio. In questo modo, giornalmente potrai preparare il vestiario che più si addice alle condizioni meteorologiche.
Attenzione: poiché in alcuni rifugi i bagagli vengono trasportati via teleferica, le borse con il vestiario di ricambio, non potranno superare il peso massimo indicato al momento del briefing dalla vostra guida in base  al numero di persone partecipanti

 

Ho problemi di pressione, ci sono controindicazioni?
Il nostro programma prevede le escursioni fra i 1500 e 2300 metri sopra il livello del mare. Inoltre i pernottamenti sono in Rifugi situati ad oltre 2100 metri. Nel caso di problemi di pressione ad alte altitudini  consigliamo assolutamente di contattare un medico per una visita specializzata prima di prenotare la nostra offerta.


I programmi da catalogo non soddisfano le mie esigenze. C’è un’alternativa?

Certamente! Su richiesta Holimites organizza per te un programma personalizzato. Il tour è troppo lungo o le singole tappe troppo impegnative? Vorresti modificare l’itinerario? Vuoi aggiungere qualche giorno di relax in paese oppure in alta quota. Inviaci una richiesta e faremo il possibile per soddisfare i tuoi desideri.

Dormire nei rifugi…
Sarete sorpresi di quanto siano belli i nostri rifugi di montagna. Tuttavia, devono essere considerati rifugi in montagna e non come degli hotel in paese. Quindi non ci sarà il “lusso” che troveresti in paese.
I rifugi mettono a disposizione cuscini e coperte. Consigliamo di portare un sacco bivacco.
Tutti gli hotel e i rifugi sono ben informati per quanto riguarda allergie o intolleranze. Inoltre è possibile avere piatti vegani o vegetariani.
Non tutti i rifugi accettano carte di credito, quindi consigliamo di portare contanti per pagare eventuali snack, bevande o extra che non sono inclusi nel pacchetto.

Dove è possibile pranzare?
Per pranzo, ci si può fermare in uno dei rifugi ed assaggiare dei piatti tipici locali. Oppure si può richiedere il pranzo al sacco nel rifugio dove si pernotta la sera prima.

Sono incluse delle Vie Ferrate?
I nostri programmi standard non prevedono vie ferrate. Ma possiamo con piacere organizzare una o più vie ferrate con una Guida Alpina IFMGA-UIAGM. È possibile scalare una via ferrata durante un trekking/trail running da rifugio a rifugio oppure aggiungendo un giorno prima o dopo un tour.

Calendario

Periodo Disponibilità Info e Prenotazioni